Viso: guida completa al “face mapping”

La nostra pelle racconta non una, ma molteplici storie.

Alimentazione, stress, preoccupazioni, stato di salute: tutto passa per la pelle e… si vede! Se la tua pelle sta passando un periodo “no” o hai notato che in alcuni periodi del mese compaiono brufoletti o sfoghi sempre sulla stessa zona del viso, però, niente paura!

Per quanto sgradevoli, sono informazioni preziose sulla tua salute che si possono decodificare grazie al “face mapping”, ovvero la mappatura del viso.

Si tratta di una tecnica che affonda le sue origini nella medicina cinese tradizionale e che mette in correlazione le diverse aree del viso con altrettanti organi del corpo e che può aiutare a individuare squilibri alimentari e ormonali e stress psico-fisici.

Scopriamo insieme il mondo del face mapping, tenendo presente che a volte brufoli e rossori possono essere dovuti a una beauty routine o prodotti cosmetici non adatti alla tua pelle e, in questo caso, l’unica soluzione è cambiare. Presto dedicheremo un articolo alla corretta beauty routine, stay tuned!

In che zona sono le imperfezioni?

L’area del viso nel quale si manifesta l’imperfezione può dire molto su ciò che la sta causando. Vediamo le zone principali e quale organo potrebbe essere coinvolto.

Fronte

Che tipo di alimentazione stai seguendo? Bevi abbastanza acqua? Ultimamente hai mangiato male o in modo disordinato? I brufoli che escono sulla fronte spesso vengono collegati a disturbi del sistema digestivo e possono indicare anche un’eventuale intolleranza a determinati alimenti. Oltre a una dieta poco salutare, altre cause possono essere lo stress o un’igiene del sonno sbagliata. Il classico bicchiere di acqua calda e limone al mattino può aiutare, così come riuscire a fare 7-8 ore di sonno regolari ogni notte e ridurre/eliminare per un bel po’ gli alcolici.

Anche i fermenti lattici e i probiotici possono aiutarti, soprattutto se sei reduce da un’influenza o da un periodo particolarmente stressante. Inutile dire che, come al solito, sono fondamentali pasti bilanciati e regolari, anche se sappiamo che spesso non è facile!

E per la zona tra le sopracciglia? Se si presentano brufoletti qui, oltre a una dieta sbilanciata la causa potrebbero essere un po’ troppi aperitivi o cocktail.

Naso

Un tempo era considerato una sorta di “finestra sul cuore” e si pensava potesse essere collegato a problemi cardiovascolari. Non ti allarmare però! In effetti, può indicare molte cose, come colesterolo alto, ansia, ipertensione, ma anche “soltanto” un eccesso di alcolici o una carenza di grassi “buoni” nella tua alimentazione quotidiana.

Per scongiurare la comparsa di imperfezioni sul naso, dopo aver escluso eventuali problemi di salute con il tuo medico, cerca di fare regolare esercizio fisico, consuma alimenti ricchi di acidi grassi essenziali (come noci, semi di girasole, mandorle) ed evita troppi acidi grassi saturi, contenuti ad esempio in carni troppo grasse, burro e olio di cocco.

Guance

Le imperfezioni sulle guance possono essere provocate da tanti fattori, tutti facilmente individuabili. Per comodità ti metto le cause principali di acne e brufoli sulle guance in un elenco:

  • Smog: vivere in città ha tanti vantaggi, ma purtroppo anche un prezzo. Che si tratti di una piacevole passeggiata in centro con un’amica o un’ora nel traffico della metropoli, l’aria inquinata colpisce e segna anche la nostra pelle, portando a brufoli e a una pelle che sembra più opaca e spenta
  • Allergie: soprattutto se collegate al sistema respiratorio, come quella alla polvere o al polline
  • Smartphone: ebbene sì, se hai parlato al telefono appoggiando il cellulare alla guancia, potresti essere entrata in contatto con germi che si sono trasferiti dal vetro dello smartphone al tuo viso. Anche per questo è fondamentale pulire a fondo la pelle ogni sera prima di andare a letto.
  • Troppo zucchero: non pensare solo ai dolci. Attenta anche agli zuccheri nascosti, presenti in molti alimenti industriali e fai caso anche allo zucchero nel caffè, spesso sottovalutato: se hai bevuto più caffè del solito potresti averne assunto molto senza neanche accorgertene.

Guance pallide o segni di acne in questa zona del viso possono indicare anche un metabolismo in difficoltà o una carenza di vitamine o minerali. Presta attenzione alle quantità di ferro e acido folico nella tua dieta e considera l’assunzione di integratori e supplementi multi-vitaminici, ovviamente dietro consiglio del tuo medico o del tuo farmacista.

Mento

C’è poco da fare, i brufoletti in questa zona sembrano quasi urlare “ehi gente, ciclo in arrivo!”

Infatti, le imperfezioni sul mento sono un classico segnale del ciclo mestruale imminente. La zona del mento secondo il face mapping indica uno squilibrio ormonale, che può essere del tutto normale nel caso, appunto, del ciclo in arrivo. Come scongiurarlo? Per ridurre al minimo la comparsa dei famigerati brufoletti, cerca di assicurarti buone ore di sonno e un leggero, ma costante esercizio fisico. Nei fatidici giorni precedenti all’arrivo del ciclo vero e proprio cerca anche di dedicare qualche cura in più alla tua pelle, magari coccolandoti con una maschera idratante e leggera.

Fai anche attenzione a non toccare troppo il mento o appoggiarlo sulle mani quando sei annoiata o stanca, sono abitudini che possono trasferire lì germi e sostanze presenti sulle tue mani (come creme, residui di detergenti ecc), causando brufoli e sfoghi.

Quando appaiono le imperfezioni?

Riuscire a capire quando sono uscite le imperfezioni può aiutare ancora di più a individuare le cause della loro comparsa. Ecco qualche suggerimento:

Mattino

Diamine, ieri sera non c’era niente!

Se al mattino trovi brufoli che la sera prima non c’erano, ci sono due cause principali. Prima di andare a letto hai pulito a fondo la pelle del viso? Ti sei struccata a fondo? E al termine della detersione, hai idratato a sufficienza? Il primo motivo potrebbe essere questo. Il secondo, invece, potrebbe essere una cena digerita male o un cibo particolarmente pesante o che ti risulta di difficile digestione. Anche andare a dormire a ridosso del pasto, magari perché hai mangiato molto tardi, può incoraggiare la comparsa di questi fastidiosi, ma innocui brufoletti.

Pomeriggio

Se si sta avvicinando il ciclo potrebbe essere questa la causa, oppure un cosmetico che non è adatto alla tua pelle. Se sei uscita di casa al mattino con una pelle perfetta e nel pomeriggio hai trovato un ospite indesiderato sul tuo volto, potrebbe essere colpa di un detergente troppo aggressivo o un prodotto di make up inadatto alla tua pelle. Controlla gli ingredienti dei trucchi e di tutto ciò che metti sul viso, potresti aver bisogno di prodotti più delicati e naturali.

Sera

La sera è possibile che compaiano imperfezioni di vario tipo. Tutto il giorno la tua pelle è esposta a numerose aggressioni, come inquinamento, sbalzi termici, sfregamenti e tanto altro. Quando torni a casa dopo un’intensa giornata fuori, lava la faccia appena possibile e applica una crema idratante fresca e leggera, aiuterai la tua pelle a riprendere respiro e a prepararsi per la beauty routine della notte.

In cerca di equilibrio

Siamo di fronte al segreto di Pulcinella: la bellezza di una pelle sana viene dall’interno. La chiave è trovare un equilibrio tra sfera emotiva, mentale e fisica. Infatti, nessun trattamento di bellezza, per quanto eccezionale, potrà mai sostituire uno stile di vita sano e una mente serena.

Ma ti voglio ricordare soprattutto una cosa: i brufoletti o gli sfoghi hanno la brutta abitudine di comparire subito prima di eventi importanti. Beh, non permettere mai che un’imperfezione della pelle ti rovinino la giornata o un momento speciale.

La soluzione? Indossa il tuo migliore sorriso, usa un correttore o un fondotinta dagli ingredienti buoni e naturali (ma solo se ti va) e… goditi ogni momento!

NOTA: i consigli contenuti in questo sono a carattere puramente informativo e non sostituiscono in nessun modo il parere medico.